SUBARU COSTRUISCE VENTI MILIONI DI AUTO CON AWD

SUBARU COSTRUISCE VENTI MILIONI DI AUTO CON AWD

Chi dice Subaru, dice trazione integrale. Sebbene non tutte le auto vendute dal marchio siano dotate di trazione integrale permanente, la maggior parte lo è. Subaru ora annuncia con orgoglio di aver venduto la sua 20 milionesima auto con questa forma di propulsore il mese scorso.

Subaru è indissolubilmente legata alle auto a quattro ruote motrici, sebbene il marchio abbia fornito anche varie auto con trazione anteriore o posteriore. Non solo la primogenita di Subaru, la 360 era a trazione posteriore, ma la BRZ ha sempre avuto la trazione posteriore. Inoltre, i giapponesi hanno fornito il Leone e diverse versioni di Justy, Impreza e Legacy con trazione anteriore. Il legame tra Subaru e la trazione integrale non viene dal nulla, ovviamente. Attualmente, il 98 percento dei modelli è dotato di trazione integrale. Il marchio ha ora venduto non meno di 20 milioni di auto a quattro ruote motrici.

Il primo veicolo a quattro ruote motrici prodotto in serie di Subaru è stato il Leone 4WD Estate Van, lanciato in Giappone nel 1972. Quel modello era – quasi ovvio con il marchio – dotato di un motore boxer. Anche i modelli e-Boxer ibridi hanno una configurazione simile. Fino a poco tempo fa, la BRZ era l’ultima Subaru non a trazione integrale nei Paesi Bassi. In Giappone, il marchio vende anche versioni a trazione anteriore di Chiffon, Stella, Pleo Plus e Sambar, rispettivamente rinominate Tanto, Move, Mira/Cuore e Hijet di Daihatsu.

Suggerimenti